manifesto 0.3

Marco Negri marco a INET.IT
Mer 11 Maggio 2005 12:04:08 CEST


Estraggo alcune osservazioni di Enzo che vorrei discutere.
Condivido tutte quelle omesse.

>----- Original Message -----
>From: Enzo Fogliani
>>"Il gruppo ha due modalità di decisione.
>>(a) Votazione semplice: votazione a maggioranza semplice degli iscritti che si esprimono sulla questione, purché i votanti siano almeno >>30, >oppure almeno il 30% degli iscritti nel caso gli iscritti siano meno di 100."
>>-----------------------------------------
>Su questo non sono d'accordo nel merito. Mettere un numero minimo di votanti fisso e non in percentuale significa predisporsi - in caso di >successo della lista - ad un governo oligarchico. Se si trattatte della lista attuale, si tratterebbe del 13% degli iscritti; il che e' molto poco.
>Mi sembra piu' giusto predisporre:
>- a) un quorum determinato in base ad una percentuale degli iscritti, anche bassa;
>- b) un dispositivo che escluda dalla lista i disinteressati in base alle votazioni in lista; ossia, ad esempio, che chi non partecipa a 8 votazion >consecutive viene escluso dalla lista, e deve nuovamente fare domanda per essere iscritto.
>In questo modo garantiremmo che la lista sia composta sempre da gente interessata alla discussione e non solo a fregiarsi nel curriculum del >titolo di iscritto alla lista....
Enzo capisco la tua motivazione tecnica ma ti prego di considerare anche la mia: tanti e tanti anni di lavoro in gruppi come ITA-PE
mi hanno portato alla convinzione che, in generale, gli interessati alle singole discussioni e votazioni sono spesso una piccola
minoranza. Gli altri semplicemente non hanno tempo in quel momento o non sono interessati allo specifico in discussione.
Ciò non toglie che i "silenti" non lo fanno per impedire, anzi.
Il limite di 30 interessati è semmai altino, ma per iniziare puo' andare. Sono dell'opinione che il 30% sarà il reale
limite perchè i "veri" iscritti alla lista saranno, con ogni probabilità, meno di 100.
In ogni caso, se la lista dovessa avere successo, sono certo che il coordinatore proporrà di alzare il limite a 40 o 50.


>---------------------------------------
>"Chiunque può iscriversi alla lista, dichiarando di accettare questo manifesto e dichiarando le motivazioni dell'iscrizione stessa. "
>---------------------------------------
>Chiedere la motivazione dell'iscrizione e' inutile. Non puo' che essere quella indicata nel manifesto!
Non è inutile poichè la lista ha 10 giorni per opporsi. Scrivere due righe di "motivazioni" puo' aiutare.

>---------------------------------------
>In qualsiasi momento un membro della lista potrà essere espulso in modo motivato, mediante una votazione qualificata.
>---------------------------------------
>Dire "modo motivato" non basta. Bisogna anche indicare per quali motivi si puo' essere espulsi dalla lista.
Sei in grado di proporre una dizione che includa i casi piu' probabili e quelli piu' fastidiosi:
- Assenti cronici ma senza una definizione precisa, qualcosa del tipo "evidente disinteresse"
- Qualcosa che protegga contro chi "danneggia l'immagine od il lavoro del gruppo".

Ciao
    Marco



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe