Manifesto 0.5

Control C master a CHIARI.NET
Mar 17 Maggio 2005 18:22:32 CEST


Concordo, Marco, e segnatamente con:

[...identificazione owner-coordinatore]
> Direi proprio di si. Nel manifesto non  scritto "papale papale" ma pensavo
> che fosse abbastanza chiaro.

Per coerenza ai 5 compiti indicati nell' Art. 4 del Manifesto.

[...portavoce]
> In questo contesto ove e quando servisse un portavoce il candidato naturale sarebbe il "relatore del
> documento", l'autore del lavoro ecc. ecc.

Per prassi.

Mi esprimo per mantenere lo originario indirizzo "ita-pe a nic.it" per
coerenza, e a mio avviso pure per rigore e serieta': "ita-pe a na.nic.it"
contiene l' acronimo riferimento proprio a quella Naming Authority di
cui andiamo a sanzionare lo scioglimento senza riserva di NA all' esito
di un dibattito difficile per tutti noi (sopratutto per chi c' era a
Milano quell' appassionante e maledetto giorno di ottobre 1998) - un
dibattito severo e senza sconti.

In fine, Marco, a proposito di idendita'_in_Rete ... in
http://www.nic.it/RA/CR/componenti.html e in
http://www.nic.it/RA/CR/RegolamentoCommRegoleCR.pdf

la dicitura e': "componente designato dal gruppo ITA-PE". Aggiungo che
in http://listserv.nic.it/cgi-bin/wa?A2=ind0402&L=ITA-PE&P=R2822&I=-3
molto autorevolmente Franco Denoth cosi' definisce la condizione di
accredito del nostro rappresentante: "designato in lista ita-pe".

Queste tre u.r.l. mi sembrano assolutamente coerenti alla discussione
che visto propendere la maggioranza secca degli intervenuti a favore di
"working group in mailing list" e contro ad "associazione".

Metto in cc Joy Marino tutore e garante del Regolamento della CR, che
presiede.

Giorgio
:::::::



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe