Manifesto 0.5

Vittorio Bertola vb a BERTOLA.EU.ORG
Dom 22 Maggio 2005 18:45:03 CEST


Marco d'Itri ha scritto:
>>nostra storia della rete, ma l'assenza di coinvolgimento diretto di
>>tante altre realtà che pure in rete sono molto attive (il mondo del
>>software libero, per citarne una; ma anche l'associazionismo di base e
>>il consumerismo) prima o poi diventerà certamente un problema.
>
> Mi concentro sulla prima categoria, che è noto ha il mio sostegno al di
> sopra di ogni sospetto, ma lo stesso discorso vale anche per le altre.
> Non vedo perché dovrebbe avere maggiormente titolo a partecipare alla
> gestione di .it più dell'(ipotetica?) associazione dei MCSE o di un
> albo professionale, tanto per fare qualche esempio.

Certamente... difatti il trucco è che, esattamente come ogni cittadino
dovrebbe avere il diritto di partecipare direttamente alla gestione
della cosa pubblica per le questioni che lo riguardano direttamente,
ogni utente della rete dovrebbe avere modo di partecipare alla gestione
della rete stessa. (A meno che, naturalmente, uno non voglia seguire il
suggerimento dei governi cinese, indiano, sudafricano, arabosaudita & c.
secondo cui i cittadini sono già egregiamente rappresentati sempre e
ovunque dai loro governi, e non c'è alcun bisogno che si prendano il
disturbo di intervenire direttamente, e per evitare loro il disturbo è
meglio non offrirgliene nemmeno la possibilità.)
--
vb.             [Vittorio Bertola - v.bertola [a] bertola.eu.org]<-----
http://bertola.eu.org/  <- Prima o poi...



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe