nuove lettere di AR, new letters of responsibility

Control C master a CHIARI.NET
Gio 3 Nov 2005 10:06:15 CET


Paolo,

io sostengo la seguente eretica interpretazione: la filosofia della LAR
"ha girato" nello impianto pionieristico della prima generazione delle
regole: e "ha girato" xche' al Registro "e" ai maintainer "non" e' mai
convenuto mettere nero su bianco i doveri e i diritti propri e reciproci
e sopra tutto rispetto all' assegnatario.

Questa filosofia e' stata generata al tempo -e conm i numeri- del
pionieristico impianto del country code - e poi l' affare si e'
ingrossato

http://listserv.cnr.it/cgi-bin/wa?A2=ind0510&L=forum&F=&S=&P=10748

Adesso e' il caso di darsi una mossa - questa e' la mia visione.

I maintainer ci stanno o no a disimpegnare - come concessionari del
registro - l' ufficio di conservatoria di una LAR "sganciata" dalla
macchina logica di registrazione ?

I maintainer ci stanno o no a impiantare con il Registro un processo di
registrazione "sempre piu' sincrona" ?

I maintainer ci stanno o no "politicamente" ad essere un pezzo del
registro - e il registro "ci sta" ?

Mi va' bene il si', mi va bene il no - e mi va bene pure chi non
risponde xche' trova futili le domande: siamo in Italia.

Ma per me il problema strutturale resta questo - e il problema politico
resta che tra il mio Registro e il Ministro del MIUR ci sta' in mezzo il
consiglio direttivo del CNR - quindi sono cambiati i giochi rispetto a
quando fra il CNUCE e il CNR non c' era nient' altro che la antica
solidarieta' fra Faedo e Trumpy - e oggi viviamo in una situazione
deliziosamente fragile.

Il resto sono battute.
E a QUESTO proposito: siamo all' esito del ciclo di gestione attuale del
Registro e dubbio non ho veruno (siamo in Italia) che si sprecheranno le
virili (siamo in Italia) e lungimiranti (siamo in Italia)   battutine
(con copia carbone ai giornalisti: siamo in Italia) nei confronti che
chi svolge una conclusiva responsabilita'.

Ognuno e' fatto della pasta che vuole Paolo - io rendo la mia
solidarieta' personale a Franco Denoth.

Per alcuni motivi razionali piu un mio "pregiudizio": se in questi anni
il pallino lo avesse avuto in mano l' illuminato capitalismo di qualche
virile provider per me oggi ci troveremmo il Registro in mano ad un
Sottosegretario di Stato.

> P.S. Commuove l'attenzione posta dal registro alla necessitÓ di snellire
> le procedure, gli utenti e gli operatori ringraziano.

Come faccio io - parla per te.

Giorgio
:::::::



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe