nuove lettere di AR, new letters of responsibility

Enzo Fogliani fog a FOG.IT
Ven 4 Nov 2005 09:13:55 CET


Eusebio Giandomenico ha scritto:

><IMHO>
>la LAR e' una forma - perfettibile - di accettazione da parte
>dell'assegnatario delle regole che definiscono compiti e responsabilita' di
>entrambe le parti, dando beninteso per accettate le Regole da parte del
>Registro che le emette (un po' sbilanciato come rapporto, ma capita; per
>questo una volta le regole erano definite da una parte "terza").
>
>
Il problema qui non e' di "regole e compiti", ma che dovrebbe esserci un
contratto fra Assegnatario e Registro. In un contratto non ci sono
"regole e compiti", ma "diritti e obbligazioni". Io nella LAR non ne
vedo. C'e' solo una assunzione unilaterale di responsabilita' da parte
dell'utente, ma nessuna obbligazione del Registro o diritto dell'utente.
Neppure nelle Regole ci sono. Le regole dicono quello che il registro
FA, ma non che SI OBBLIGA a farlo nei confronti dell'assegnatario del
nome a dominio.

Le obbligazioni il Registro le ha solo con i Maintainer (e infatti con
loro ha un contratto). Con l'utente non ha alcuna obbligazione, e
tantomeno alcun impegno a seguire, nei confronti dell'utente, le regole.
Con il maintainer questo impegno c'e', ma solo perche' e' contenuto nel
contratto Maintainer.

>Il contratto tra Registro e MNT regola solo le modalita' per lucrare - o
>creare valore aggiunto se preferite - sulle attivita' di intermediazione
>finalizzate alla registrazione dei nomi a dominio, ma non inficia minimamente
>il contratto che si instaura tra Registro e Assegnatario (la procedura di
>cambio MNT lo conferma).
>
>
I contratti dovrebbero essere a prestazioni corrispettive. Ma da noi
l'assegnatario non paga nulla al registro. Paga solo il Maintainer. Dove
lo vedi, quindi, il contratto fra Registro e Assegnatario, se:
a) non sono previste obbligazioni del Registro nei confronti
dell'assegnatario;
b) non sono previsti diritti dell'assegnatario nei confronti del Registro;
c) non c'e' un corrispettivo versato dall'Assegnatario al Registro
..... e l'elenco potrebbe continuare....

Il fatto è che perchè un rapporto giuridico possa essere definito
contrattuale ci devono essere un minimo di ben precisi elementi
essenziali definiti dal codice civile. Nell'attuale costruzione
giuridica tali elementi si rinvengono solo nel rapporto Registro -
Maintainer.

Il resto è aria fritta.

Ciao,

Enzo.

--
--------------------------> <-------------------------
Avv. prof. Enzo Fogliani, via Prisciano 42, 00136 Roma
Tel.: +39-06-35346935; Fax: +39-06-35453501
http://www.fog.it/enzo  - E-Mail: fog a fog.it



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe