nuove lettere di AR, new letters of responsibility

Control C master a CHIARI.NET
Ven 4 Nov 2005 22:42:38 CET


Alessandro Ranellucci wrote:

> Giorgio,
> vorrei smascherare una mistificazione lessicale che vedo all'orizzonte:
> le parole "sincrono/asincrono" hanno un significato essenzialmente
> tecnico (EPP vs. RPSL), e cioè si riferiscono ad un dettaglio operativo
> che nulla ha a che vedere con l'assetto politico o giuridico. In parole
> povere, se oggi il registro attivasse EPP per i maintainer saremmo tutti
> più felici e non ci sarebbero conseguenze d'altra natura.

Sul punto trovo che Fogliani abbia "oltrepassato" la nostra discussione.

> Invece da tempo si cerca di abbinare a questa parola anche lo
> spostamento dell'onere della conservazione della LAR

E' vero: da tempo Alex,e in questo non vedo problema:
- proposta ABAG/O http://www.andreamonti.net/it/doc/proposta2.pdf
(appoggiata pure allora da .mau.) di tre anni fa' spaccati (oggi non
condivido + il certificato a lato registro, ovviamente)
- connessi post sulla trilate/lar
- connessi post sulla definizione di mnt come concessionario del
registro e mandatario dell' assegnatario.

Oggi sottolineo particolarmente, e' vero,
- il *trasferimento* dei contenuti LAR in una scrittura standard
mnt/assegnatario
- la sensazione che se i mnt non accreditano i loro clienti "perdono
ruolo".

> Tu infine stai rincarando la dose con una sfumatura addirittura morale,
> dando alla parola "sincrono" la valenza di "coordinato", "bilanciato",
> "equo".

No Alex: non e' una sfumatura, non investe *quella* valenza, ma proprio
un modello *utile* di interpretazione del sistema - e qui io ritengo
parametro efficiente quello *relativo*  di Caneschi Trumpy  che commento
in http://listserv.cnr.it/cgi-bin/wa?A2=ind0510&L=forum&O=D&P=11187

Ciao,
Giorgio
:::::::



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe