nuove lettere di AR, new letters of responsibility

Control C master a CHIARI.NET
Sab 5 Nov 2005 12:47:08 CET


Marco Negri wrote:

> 1997-1998 nasce l'impegno a pagare il servizio di registrazione in

[...]

Un grazie Marco per il tuo contributo.

Alcuni passaggi di cottura del piatto -  precedenti, "preliminari",
comunque senz' altro  formali ("attivare un servizio CNR conto terzi
applicando tariffe alle utenze non scientifiche"):

- riunione della "Commissione per l'infrastruttura informatica
scientifica" del COMITATO NAZIONALE PER LA SCIENZA E LE TECNOLOGIE DELL'
INFORMAZIONE - CNR / 4 ottobre 1995

- riunione della "Commissione per l'infrastruttura informatica
scientifica" del COMITATO NAZIONALE PER LA SCIENZA E LE TECNOLOGIE DELL'
INFORMAZIONE - CNR / 31 ottobre 1995

- riunione  fra il CNUCE Network Information Service e lo GARR Steering
Committee NIS / 1 dicembre 1995

- riunione formale (forse la prima in questo senso) fra il Network
Information Service NIS-GARR e i Network Service Provider NSP, Pisa:
dove  vicino al menu' Laura Abba e Antonio Blasco Bonito presentano una
proposta di conto agli operatori business /4 gennaio 1996.

OKKIO: da qui,
letteralmente_dal_giorno_successivo (5 gennaio 1996),
e' archiviata la prima stesura di Regole di Naming
http://www.nic.it/NA/archivio/regole-naming-v01.txt (che implementa la
Lettera di Assunzione di Responsabilita' - come tutte le versione
seguenti - e come tutte le versioni di Procedure Tecniche di
Registrazione).

E da qui si apre la concatenazione di cui rendi una testimonianza di
prima mano preziosa per comprendere la fondazione della NA 2 ottobre
1998 http://www.nic.it/NA/verbali/na-981002.txt

La Lettera di Assunzione di Responsabilita' gode, tra i tanti vituperi,
dell' amaro disconoscimento di alcune infamate figure storiche:

-nessuno ci sta
-tutti ci giocano perche' subordinata in vacanza di alternative

Ma in fine, per mettere a fuoco i pezzi della scacchiera, accendo pure
un cerino su un miserabile dettaglio suballegato alle procedure, li'
nell' angolino, poco citato :-) in queste discussioni a 360.

Quando ero giovane e deficiente avevo messo in conto di  mettere una
macchina in hosting andandomi a cercare a tentoni il piu' contropalluto
provider di Brescia

[perche' si trattava della gestione tecnica di cio' che avevo in mente]

e di andare a Pisa a registrare un nome a dominio - da chi lo erogava

[perche' si trattava dei miei diritti e doveri]

Poi ho capito quanto mi costava ;-) registrare direttamente su Pisa: ho
mangiato la foglia l' albero il bosco - piu' veloce della luce.

Mando in autocertificazione i miei dati a Pisa, con assunzione di
responsabilita [per quel che riguarda me] e manleva [per quel che
riguarda il Registro].

E pago la registrazione ad un mnt

che
non
si
sogna
nemmeno
lontanamente
di accreditarmi.

Vivissimi complimenti, mi sta' bene tutto, ma al cospetto delle  dispute
appassionate (ti giuro a volte mi sembrano vere) di alcuni mnt vs il
Registro - mi scuserai senz' altro Marco - mi saro' pur pagato il
diritto di sogghignare.

Giorgio
:::::::



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe