Nuovo Regolamento approvato

Gianni Arru gianni a COMI.IT
Dom 25 Giu 2006 13:09:03 CEST


On Sat, 24 Jun 2006 21:21:49 +0200, Marco d'Itri <md a XN--LZG.LINUX.IT> wrote:

>On Jun 24, Davide Repetto <ReD a IDP.IT> wrote:
>
>> La LAR e' una scrittura tra registro e cliente ed e' utile solo a
>> tutelare il registro (e *non* il maintainer). Per questo mi pare giusto
>> che sia il registro stesso a farsi carico della relativa gestione.
>Il registro se ne fa carico con i soldi di tutti noi.
>Io dico che gli (*ci*) costa molto di più gestire la LAR inviata
>direttamente da un cliente che quella inviata da un maintainer.
>Soprattutto se si tratta del tipo di cliente che ha rapporti con il
>proprio maintainer solo tramite il form di una pagina web e ha letto
>distrattamente per la prima volta le istruzioni per la compilazione.
>

Certamente che gli costa di più! Appunto per questo, il registro si è
accorto che il suo capriccio è antieconomico ed allora, per continuare e
tenere il suo giocattolino, vuole che i provider facciano il lavoro al posto
suo.
Tu scrivi *ci* costa di più a spedire la LAR direttamente al Registo, questo
non è vero, *ci* costa sempre di più a mettere una persona che deve stare 8
ore al giorno al telefono con i clienti a spiegare come correggere la lar al
posto del NIC.
Vogliamo essere solidali con il NIC? Vogliamo fare beneficienza al nostro
NIC? D'accordo, io non mi tiro indietro, facciamo beneficienza al NIC.

Ma una organizzazione che ormai riceve più di 5 milioni di euro all'anno dai
provider maintainer non dovrebbe più avere bisogno di questa beneficienza.
Se assecondi il NIC, fra altri 15 anni avremo ancora la LAR.

Il 50% di questi soldi vanno via in spese LAR? Benissimo la LAR va
eliminiata, indipendentemente dalla sua utilità o meno. Quanto spende il NIC
per gestire le LAR? Qualcuno lo sa?



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe