Nuovo Regolamento approvato

Euchia S.r.l. euchia a EUCHIA.IT
Lun 26 Giu 2006 15:46:27 CEST


Ritengo che la soluzione non e' mai definitiva al primo colpo.

Di certo questo cambio sulle responsabilita' del MNT sulla LAR, ha pro e contro.
E' comunque un cambiamento, che responsabilizza un po' piu' i MNT e sotto certi aspetti aumenta il valore dell'MNT.

La LAR in qualche caso ha la sua importanza, quanti di noi hanno problemi nel trasferire un .com, perche' l'email del contatto amministrativo e' del provider e non del reale cliente? Per i .it questo problema non c'e', grazie alla LAR.

E' anche vero che registrare un .it e' piu' "costoso" del .com, tra LAR, moduli e dns, ecc..

Io sono per i cambiamenti e tutto sommato questo mi sembra un buon passo avanti.
E' anche vero pero' che si dovrebbe accettare la "buona fede" del MNT nel registrare un dominio.
Se io registro BRUSCHI.IT (per esempio), ma non fornisco adeguante spiegazioni, mi deve essere tolto d'ufficio dal NIC stesso, senza passare per cause costose.
A quanti e' capitato di aver perso un dominio perche' qualche MNT e qualche furbo, hanno "preso" il dominio prima di noi?
Per esempio a me hanno rubato un dominio in modo palese, con server DNS che tradotti in italiano vuol dire "ti abbiamo fregato" o "ne abbiamo preso un altro", ecc... ???
l'MNT ha una responsbailita' in questo caso?
Secondo me si, perche' dovrebbe almeno constatare che "come MNT sto inviando" una LAR, dove l'intetstario e':
Felice Balsamo della societa' Pippo SRL e il dominio che registro e': condizionatori-bruschi.it.

Come MNT dovrei almeno controllare che il nome a dominio ha qualche cosa di strano.

Se e' vero che l'MNT deve controllare la LAR, dovrebbe pero' avere anche un ruolo piu' importante quindi.
Se come MNT faccio notare che mi e' stato rubato un dominio e le indicazioni sono palesi ... il NIC dovrebbe "credermi" e agire di conseguenza, visto che mi hanno gia' responsabilizzato sulla LAR.

Se come MNT sono piu' responsabilizzato per le LAR e' anche vero che deve esserci un modo che fornisca piu' poteri al MNT, al momento non ho nessun buon vantaggio se non l'euro di sconto sul dominio, cosa comunque gradita.

Felice Balsamo
EUCHIA S.r.l.

>In risposta all'email del: 2006-06-25 14.18.18
>Da: "Raimondo Bruschi" raimondo a BRUSCHI.COM
>A: "ITA-PE a NA.NIC.IT" ITA-PE a NA.NIC.IT
>CC: ""
>Oggetto: Re: Nuovo Regolamento approvato

>At 13.40 24/06/2006 Saturday +0200, you wrote:
>>Il giorno sab, 24/06/2006 alle 01.38 +0200, Gianni Arru ha scritto:
>>
>> > Se il Registro intende continuare a seguire la tradizione dalla LAR, credo
>> > che non debba coinvolgere direttamente i MNT in questa follia pura.
>>
>>Sono d'accordo con te!
>>La LAR e' una scrittura tra registro e cliente ed e' utile solo a
>>tutelare il registro (e *non* il maintainer). Per questo mi pare giusto
>>che sia il registro stesso a farsi carico della relativa gestione.
>
>Leggo molti astuti ragionamenti di colleghi in merito alla LAR e al
>loro rapporto con il Registro , che giustamente non si incontrano mia
>alle riunioni e postano pure sulla liste errate , che mi portano a
>domandarmi: perche' il registro deve farsi carico di gestire 2600 MNT
>, regolamenti, LAR , commissioni ?
>
>Basterebbe una form su sito del registro con un paypal/carta di
>credito per gli utenti diretti, che vogliono registrare un dominio ?
>Senza chiedergli chi siano o che rappresentino, basta che paghino !!!
>
>O un accesso per gli operatorio evoluti con un prepragato, dove
>registri il dominio nel librone dei nomi che si chiama DNS senza
>regole e regolamenti, giusto per poter vendere al cliente tutt'altro
>e blindarlo con option omaggio direttamente dal proprio sito web
>super conosciuto e sponsorizzato in TV
>
>Tutto piu semplice senza costi di gestione, senza perdite di tempo,
>senza discussioni. Al modico prezzo simbolico di 1 euro a dominio.
>Cosi inizieremmo a divertirci davvero !!!
>
>Saluti
>
>raimondo a bruschi.eu
>--
>www.ancara.net, www.eudom.eu, www.faxtomail.it, www.formail.it,
>www.keyla.it, www.mail2nd.it, www.quasigratis.it, www.regdom.it,
>www.registrailtuomarchio.it, www.sendfax.it, www.viruspam.it, www.webftp.it



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe