Nuovo Regolamento approvato

Donato Molino donato a MOLINO.IT
Ven 30 Giu 2006 16:18:15 CEST


On Friday 30 June 2006, alle 14:33, Davide Repetto wrote:
>
> Per esempio io penso che nonostante l'intervento umano e fatti salvi i
> nomi che costituiscano **inequivocabilmente** reato penale, sia giusto
> lasciar registrare qualunque cosa.

Ok, rispetto la tua opinione, che comunque fissa un metro di misura sia
pur impostato sul solo illecito penale, ma ti ricordo che ci sono
illeciti di natura civile che potrebbero essere immediatamente conosciuti
usando appunto il metro della "diligenza ordinaria".

>
>
> > Sempre a mio modesto parere, "possiedo" il mio nome e cognome,
> > il fatto che non registri donatomolino.it, non da alcun titolo
> > a Sempronio di registrarlo, attenzione non dico che non puo'
> > registrarlo, dico che non ha alcun titolo per farlo e per
> > usarlo.
>
> Tu? Tu, proprio no!!!!!

Non ho capito.

> Tu e "Guido La Vespa" avete lo stesso problema. Avete nome e cognome che
> sono anche rispettivamente "un verbo" e un "nome comune"... Difficile,
> molto difficile "possederli"!

Ovvio che l'istituto del possesso rileva per le sole cose materiali
per questo l'ho messo tra virgolette.

E anche nel tuo esempio, soccorre il criterio della diligenza
media, mentre guidolavespa.it o lavespaguido.it
potrebbero essere intesi in modo ambiguo e quindi esser chiesti
anche dal sig. Gigi La Trottola, gli esempi citati mel Thread
quali fotodavideelias.it e condizionatori-bruschiraimondo.it
molto meno si prestano ad ambiguita'.

Per quel che concerne la tutela del diritto al nome, vedi artt. 6 ss.
Codice Civile.

Altra interessante lettura in materia la trovi in:

www.fog.it/convegni/programmi/03-05-30-rel-Sa.rtf

Donato



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe