Domini .it sotto sforzo? La protesta

enzoviscuso@cheapnet.it enzoviscuso a CHEAPNET.IT
Mar 9 Gen 2007 16:43:24 CET


No, chiedono di piu':
l'utente deve essere in grado di registrarsi da se' il dominio
senza doversi rivolgere al maintainer.

Come per tutti i Tld:
 - vado sul sito del provider
 - registro la richiesta
 - il provider (che a questo punto non e' piu' maintainer, ma registrar)
la accetta,
   la gira al NIC automaticamente
 - dopo pochi minuti il whois e' aggiornato e comincia
   la propagazione sui vari dns.

La LAR? Se proprio non se ne puo' fare a meno, viene spedita successivamente
(come per .RU e .UK)  con possibilita' di sospensione del domino se non
e' regolare.

Vincenzo


maurizio codogno ha scritto:
> On 1/9/07, Alessandro Ranellucci <a.ranellucci a primafila.net> wrote:
>>
>>  >Blogger ed operatori organizzano una mobilitazione che vuole
>>  >spingere ad una revisione sostanziale dei metodi di registrazione
>>  >dei domini italiani. Si uniscono in tanti: chiedono che un dominio
>>  >si possa registrare in pochi minuti
>>
>> In poche parole stanno chiedendo il sincrono...
>
> cioč quello che il Registro sta promettendo praticamente da un anno ...
> :-)
>
> ciao, .mau.
>
>



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe