Un modo per combattere lo spam (era: blocchiamo la lista in scrittura)

Piero Serini p.serini a ESI.IT
Gio 11 Gen 2007 11:12:16 CET


Ciao.

emilio wrote:
> apsetta, io non parlavo di un problema di ricezione o meno veloce di una
> mail, ma proprio del concetto che il greylisting e` per sua natura un
> antispam che anziche` utilizzare risorse del mio server (come un filtro
> sul contenuto, ad esempio), utilizza risorse dei server mittenti
> (occupazione delle code) e quindi e` una soluzione intinsecamente poco
> rispettosa della netiquette (un po' come la tua firma di 19 righe! ;-) )

Dove sta scritto che devo ricevere la mail immediatamente
perche' se no occupo troppo la coda altrui? Sono loro che
mandano la mail... Io non mi sogno di lamentarmi con chi
ha un greylisting *ben configurato* e mi gestisco la coda.

> gia`, almeno finche` il sistema non sara` sufficientemente diffuso
> (pensa a cosa farebbero gli spammer se qualche "vendor" iniziasse a
> consegnare mail server con un antispam greylist-based abilitato di
> default).

Perche', pensi non sappiano gia' che esiste il greylisting?

Bye,
--
     Piero Serini <p.serini a esi.it> [PS155] [PGP Key: 0x871ADAE3]
             ESI srl <info a esi.it> - http://www.esi.it
Via P. Panzeri, 15                               Tel: +39 0258113562
I 20123 Milano MI - ITALY                        Fax: +39 0258114048
#     $Id: .signature,v 2.21 2003/01/14 18:05:53 piero Exp $



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe