assioma Sincrono == Real time la grande balla italiana

Gianni Arru gianni a COMI.IT
Gio 11 Gen 2007 12:30:04 CET


Stimatissimo Ing. Enrico Gregori,

Lei fa il divo, rilascia dichiarazioni a PI, ma si dimostra incapace di
parlare direttamente con chi, in definitiva, le paga parte del suo
stipendio o vi contribuisce, in maniera indiretta: noi provider/maintainer.
Perchè noi provider/maintainer non siamo solo "contributori", non siamo
solo "colleghi", siamo, dopotutto dei suoi clienti, clienti del NIC; e lei
è un nostro fornitore.

La cito: "L'attività di assegnazione dei nomi a dominio sotto il ccTLD.it
è da sempre ispirata a criteri di equità, trasparenza e pari opportunità
di accesso per tutti gli utenti"
Utenti, chi sono gli utenti? Comprendono forse anche noi operatori?

Immagino di si. Allora, le faccio presente che in questo ultimo periodo
c'è un pò di maretta tra noi provider/maintainer e Voi, il NIC. La ragione
è che molti di noi dubitano che nell'ultimo periodo il NIC si stia
ipirando a quei principi di equita e trasparenza che lei non ha esitato a
sventolare pubblicamente qualche giorno fa.

Come prima cosa, le faccio presente che non è bello mandare a tutti i
provider/maintainer una Raccamandata AR di didsdetta del servizio con
decorrenza il 31/12/06 senza aver avuto la possibilità di vendere
preventivamente il nuovo contratto definitivo e discuterne. Se leggesse
MNT2MNT, come a mio avviso dovrebbe fare, si accorgerebbe da solo quanti
punti poco chiari noi Provider/Maintainer abbiamo trovato nel nuovo
contratto e nel nuovo codice di condotta. Bozze definitive che,
praticamente, ci sono state messe a disposizione, "solo" dopo il primo
gennaio, cioè a contratto scaduto.

A titolo mio personale, le chiedo pertanto una proroga di validità di
almeno altri 6 mesi del vecchio contratto.

La prego inoltre di fare chiarezza su cosa è l'Asincrono e cosa diventerà
futuro, quando dovrà convivere con il Sincrono.

Le chiedo inoltre rassicurazione che la LAR verrà abolità per tutti,
Asincrono e Sincrono, quando quest'ultimo entrerà in vigore; oppure
mantenuta per entrambi, con la stessa tecnologia trasmissiva (FAX) e che
questa sia comunque e sempre, esaminata da personale del NIC, sia che essa
sia ricevuta e ritrasmessa al NIC da un MNT piuttosto che da un Registrar.

Le chiedo inoltre garanzie che l'operazione di creazione di un nome a
dominio possa essere fatta "Real Time" sia per il Sincrono via EPP che con
l'Asincrono via modulo elettronico / RAIN, venga quindi garantito un
eguale minimo temporale per entrambi.

Per finire, una domanda diretta. E' vero ciò che serpeggia in rete e cioè
che vige un accordo di cartello tra grossi internet provider e il NIC per
buttare fuori dal mercato tutti i piccoli operatori con
l'operazioen "Sincrono"?


Cordialmente,
Gianni Arru



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe