Re: Re: Chiedo formalmente al NIC quando eliminerà le LAR ed il resto dei documenti cartacei

Gianni Arru gianni a COMI.IT
Mer 16 Maggio 2007 11:06:43 CEST


On Tue, 15 May 2007 12:07:19 +0200, maurizio codogno
<puntomaupunto a SPAMBOB.COM> wrote:

>
>Non hai risposto alla mia domanda. Se avessimo la ARE (inviata
direttamente
>dall'assegnatario al Registro), a che diavolo servirebbero i maintainer?
>
>Una volta data risposta a questa domanda, possiamo proseguire con la
>discussione, anche perché i vari partiti saprebbero di che cosa stiamo
>parlando.
>
>ciao, .mau.

Fammi capire. Quindi il problema sarebbe LAR (o ARE) spedita direttamente
al registro?
Rispondiamo prima a questa domanda: a che servono i maintainer oggi con
l'attuale regolamento?
Gli attuali maintainer non sono altro che dei passacarte.
Chi stipula un contratto di hosting, spesso sovente, non è l'assegnatario
del nome a dominio.
Il cliente che ha stipulato il contratto di hosting si assume
contrattualmente tutta le responsabilità nella gestione delle risorse
online. E' spesso un'azienda sviluppatrice di software che mette online
progetti conto terzi.
Quindi, il titolare dell'hosting, chiamiamolo Pippo, deve registrare un
dominio per un suo cliente, Pluto l'assegnatario; riempie il modulo di
registrazione con tutti i dati, si stampa la LAR, la fa firmare da Pluto e
la spedisce al provider.
Cosa fa il provider? Controlli formali (manca la virgola ecc) e verifica
che i dati sulla LAR coincidano con quelli immessi nel modulo di
registrazione. Se i dati differiscono, chiede a Pippo se soffre di
schizofrenia, visto che i dati immessi online e quelli riportati nel
documento non coincidono.
Di più il provider non può fare. Fa fede che i dati forniti per la
registrazione dal titolare dell'hosting siano veritieri, come anche
stabilito da contratto. Non si puo certo andare a verificare che
l'assegnatario Pluto esista veramente.

Quindi a che serve un maintainer oggi?
A fare il passacarte.

Se introduci la ARE, eviti tutto questo casino. Ed il provider si
interfaccia con il NIC solo per quello che è di sua competenza: gestione
deleghe, aggiornamento dei dati dei contatti ecc.
La registrazione da parte del provider si limita solo a questo:

domain: dsadsadsadsadads.it
registrant: NIC-ASSIGNED-R
admin: NIC-ASSIGNED-A
tech: NIC-ASSIGNED-T
tech: RD1140-ITNIC
nserver: ns.comi.it
nserver: dns3.nic.it
mnt-by: COMI-MNT

...poichè il NIC possiede già tutti i dati.



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe