R: giannialemanno.it

Fantini Perullo Roberto roberto.fantiniperullo a ANSA.IT
Mar 29 Apr 2008 12:27:08 CEST


A me risultava che le Regole di Naming (si', sto parlando di passato remoto, quando ancora esisteva la NA, il Comitato Esecutivo e tanta bella roba che ormai mi pare non esista piu'...) prevedessero che la registrazione di un dominio "nomecognome.it" sia esclusivo del titolare del nome e cognome (o di un rappresentante di costui che possa provare, con documentazione, il diritto a registrare il dominio in nome e per conto di NomeCognome).

Se cio' ancora esiste, nel regolamento attuale (che ho un po' perso di vista, mi dovrei rinfrescare la memoria..), chi ha registrato "giannialemanno" non ne aveva il diritto, quindi chi ha accettato la registrazione e' andato fuori norme e (un pelino!) pure fuori legge...

Secondo me questa registrazione e' un palese esempio di cybersquatting addirittura vecchia maniera, ma magari mi sto solo invecchiando e cio' che a me sembra sbagliato ormai e' pratica consueta...

Saluti.

Roberto.


-----Messaggio originale-----
Da: Historic Archive of the Assembly of the Italian Naming Authority [mailto:ITA-PE a nic.it] Per conto di emilio
Inviato: martedý 29 aprile 2008 11.28
A: ITA-PE a NA.NIC.IT
Oggetto: Re: giannialemanno.it

ciao,

Alessandro Cassinari wrote:

> * non sarebbe stato opportuno (sotto elezioni) sospendere la
> registrazione in attesa della documentazione comprovante il titolo
> all'uso e/o disponibilitÓ giuridica del nome (art. 5.3.1 del Regolamento)?

sicuramente l'iniziativa di questa web agency e` deprecabile (e spero tanto che nessuno gli dia dei soldi per quel dominio!), ma non sono assolutamente dell'idea che il registro debba decidere chi puo` e chi non puo` registrare un nome a dominio! (c'e` gia` troppa burocrazia nelle regole di naming, servirebbe una liberalizzazione, non una censura)

> * la messa in vendita del sito (esplicitata nella homepage) non stride
> un p˛ con l'art. 1.2.2, lettera e) del Regolamento "il Registro
> ripudia l'accaparramento sistematico ed il cybersquatting"?

toh, forse la LAR allora non serve a nulla? ;-)

> Il Registro procede d'ufficio oppure e' necessario che il Sindaco di
> Roma (a questo punto si pu˛ dire) quereli il Registrante ed il
> Registro stesso con la possibilitÓ domani di vedere la homepage
> modificata in "il sito web del sindaco di Roma Ŕ in vendita"?

non credo sia la querela lo strumento giusto, ma immagino che nel caso di azione legale, Gianni Alemanno avrebbe vita facile nel farsi riassegnare il dominio (ovviamente con i tempi della giustizia civile italiana probabilmente passera` qualche anno)

--
bye,
emilio brambilla



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe