[Ita-pe] Punto Informatico: Il Decreto Sviluppo si abbatte sui domini

Enzo Fogliani fog a fog.it
Mar 21 Lug 2009 16:39:34 CEST


Alessandro Ranellucci ha scritto:
> Torniamo indietro di dieci anni?
> -- 
> Il Decreto Sviluppo si abbatte sui domini
> http://punto-informatico.it/2674442/PI/Commenti/decreto-sviluppo-si-abbatte-sui-domini.aspx 
>
> di F.Sarzana di S.Ippolito - Reclusione per chi registra o usa un nome 
> di dominio identico ad un marchio già esistente, abolizione di fatto 
> delle procedure di riassegnazione. 
Con tutto il rispetto per la teoria del collega, mi sembra che la sua 
interpretazione della norma sia un po' azzardata. Essa si basa tutta sul 
presupposto che l'art. 22 del codice della proprietà industriale abbia 
equiparato in tutto e per tutto il nome a dominio agli altri segni 
distintivi. Ma così non è.

L'art. 22 del codice della proprietà industriale  non equipara affatto a 
tutti gli effetti nome a dominio e marchio; esso stabilisce un divieto 
in relazione al marchio (punto 1) e lo estende poi al nome a dominio 
(punto 2):

"1) È vietato adottare come ditta, denominazione o ragione sociale, 
insegna e nome a dominio aziendale un segno uguale o simile all'altrui 
marchio se, a causa dell'identità o dell'affinità tra l'attività di 
impresa dei titolari di quei segni ed i prodotti o servizi per i quali 
il marchio è adottato, possa determinarsi un rischio di confusione per 
il pubblico che può consistere anche in un rischio di associazione fra i 
due segni.
2) Il divieto di cui al comma 1 si estende all'adozione come ditta, 
denominazione o ragione sociale, insegna e nome a dominio aziendale di 
un segno uguale o simile ad un marchio registrato per prodotti o servizi 
anche non affini, che goda nello Stato di rinomanza se l'uso del segno 
senza giusto motivo consente di trarre indebitamente vantaggio dal 
carattere distintivo o dalla rinomanza del marchio o reca pregiudizio 
agli stessi.".

Tenendo presente che la norma penale deve essere interpretata 
restrittivamente e non può essere estesa per analogia, il nome a dominio 
rimane al di fuori della nuova norma penale, in quanto di esso non si fa 
menzione nel testo che individua la fattispecie reato.

Non penso quindi ci saranno le conseguenze paventate su nomi a dominio, 
le procedure di riassegnazione ed il Registro (che l'autore 
dell'articolo chiama ancora Registration Authority ad anni dal mutamento 
di denominazione...)

Saluti a tutti,

Enzo Fogliani.

-- 
--------------------------> <-------------------------
Avv. prof. Enzo Fogliani, via Prisciano 42, 00136 Roma
Tel.: +39-06-35346935; Fax: +39-06-35453501
http://www.fog.it/enzo  - E-Mail: fog a fog.it 





Maggiori informazioni sulla lista ita-pe